News in evidenza

18/06/2022

RINNOVO AFFILIAZIONE ANNO SPORTIVO 2022/2023

Leggi

21/12/2021

PROGRAMMA DIPARTIMENTO KARATE LIBERTAS 2022

Leggi

25/11/2019

MANUALE UDG A.I.A.K. 2020

Leggi

Dipartimento Karate Libertas Nazionale

ORARIO SEGRETERIA

Orario della segreteria mese di OTTOBRE c. a. :

– LUNEDI’- MARTEDI’ e GIOVEDI’ dalle ore 13.00 alle ore 15.00.

– per urgenze 348-3416693.

Errata Corrige

Si comunica, che la Sessione Straordinaria Esami Nazionali di Graduazione non è domenica 26 novembre 2022 come riportato nel programma Karate 2022 ma sabato 26 novembre 2022.

Gli orari saranno pubblicati nel sito www.dipartimentokaratelibertas.it quindici giorni prima della data di svolgimento.

Cordiali saluti la segreteria

Image
L’editoriale del Presidente
IL FUTURO DELLO SPORT È UN PROGETTO IN CUI CREDERE
Roma 13 settembre 2022
In questi giorni ho partecipato alle finali dei Campionati Nazionali Libertas di calcio e di pallacanestro, finalmente in un contesto di libertà, vicinanza e voglia di stare insieme. L’incontro con i ragazzi è stato come sempre un momento incredibile, carico di energia e di motivazione.
 Una motivazione a progettare un futuro di sport e di impegno nei confronti dell’associazionismo sportivo, che, come uomo di sport e Presidente Libertas, sento come prioritaria e fondante per il mio mandato.
 In questi intensi mesi di lavoro abbiamo puntato sul lavoro di squadra, ridefinito i nostri obiettivi e tracciato le vie che vogliamo e dobbiamo percorrere. Semplificazione, digitalizzazione e sviluppo delle competenze, di ognuno dei nostri collaboratori e dei nostri centri territoriali, sono state le basi da cui partire. Ora ci attende la pianificazione e l’organizzazione di una attività sportiva capace di raggiungere in modo capillare ogni regione, città e paese per raccontare, con la nostra idea di sport, la lunga storia della Libertas. Il nostro desiderio, ma anche la nostra priorità, è quello di portare sul territorio nazionale un calendario sportivo intenso e coinvolgente, un’attività pensata per accogliere le esigenze della società tutta, partendo dai bambini, dagli adolescenti, dalle famiglie e dalle persone più fragili, in una parola dai cittadini.
 Lo sport come esercizio di cittadinanza attiva, come forza motrice di un percorso di crescita che sappia incidere sull’equilibrio fisico e psicologico dei giovanissimi, come risorsa politica ed economica del Paese. In tutto questo io credo fortemente e Libertas ne saprà dare una interpretazione attuativa con le proprie iniziative e progettualità.
 Per noi, futuro non è una parola ideale ma è un progetto, per questo il mio intento è quello di tracciare un percorso in cui procedere, anche con la possibilità di correggere il tiro lungo la strada se sarà necessario, ma con la determinazione di raggiungere il traguardo.
 Ma cosa possiamo fare in concreto?
 Partire dalle nostre associazioni, ascoltandone le esigenze e anche le preoccupazioni, in un momento economico così complesso, cercando di dare risposte e di portare la loro voce alle istituzioni.
 Pianificare con loro un nuovo modello di sport più flessibile, che possa costruire un’offerta centrata sulle esigenze di chi è ancora fuori dal circuito sportivo, facendo intercettare alle ASD e alle SSD nuova utenza a cui rivolgersi, mettendo insieme quindi le urgenze sociali con le esigenze dei molti dirigenti sportivi che stanno facendo fatica. Una fatica che non possiamo fingere di non vedere.
 Valorizzare i nostri atleti e tutti coloro che partecipano e contribuiscono a dare vita alle attività provinciali, regionali e nazionali di Libertas, costruendo momenti celebrativi e di festa in cui esprimere anche il valore competitivo dello sport, il risultato raggiunto, il compimento di una stagione di impegno. Lo faremo con un grande evento il 25 novembre prossimo in cui, i primi classificati nei Campionati Nazionali Libertas, saranno premiati con un riconoscimento unico, la Medaglia d’oro e il Certificato di eccellenza.
 Credere nel gruppo, perché in questi mesi abbiamo avuto un’ulteriore conferma di quanto sia fondamentale lavorare uniti e insieme agli obiettivi comuni, consentendo a tutti noi di raggiungere quello che è il nostro obiettivo primario, uno sport in grado di raggiungere tutti, di essere leva di cambiamento sociale e risorsa culturale per il nostro Paese. 
Queste sono le azioni che noi chiamiamo futuro. 
 Il PresidenteAndrea Pantano

__________________________________________________________________________